Nato da madre con epatite b

Dr. Viganò
Messaggi: 1123
Iscritto il: 28/05/2012, 17:02

Re: Nato da madre con epatite b

Messaggio da Dr. Viganò » 07/12/2019, 11:00

Buongiorno
faccia dose richiamo

rifaccia titolo anti HBs al marito...ma sarà sicuramente >10
buon weekend
Dr. Mauro Viganò
Dirigente medico U.O. Epatologia
Ospedale San Giuseppe - Milano

Vanessa
Messaggi: 17
Iscritto il: 11/10/2019, 16:23

Re: Nato da madre con epatite b

Messaggio da Vanessa » 20/12/2019, 15:56

Buongiorno dottore
Allora mio marito ha fatto gli seguenti esami.
AHBSI anti-HBs. IU/I 214
HBSAG HBs-Antigen <1.0 MOC 0.3
AHBCM anti-HBc IgM <1.0. MOC. 0.2

Da come capisco io lui è ok non ha l’epatite B però la mia domanda è gli anticorpi sono abbastanza??
Deve fare ancora un vaccino (lui ha fatto il classico vaccino di 3 dosi al età di 14 anni ed ora ha 38)?
Noi praticamente abbiamo rapporti senza protezione quindi possiamo continuare così o c’è qualche rischio??
Se non deve fare altri vaccini deve rifare questi esami ancora??

Di nuovo la ringrazio tanto di tutto.
Buona serata
Vanessa

Dr. Viganò
Messaggi: 1123
Iscritto il: 28/05/2012, 17:02

Re: Nato da madre con epatite b

Messaggio da Dr. Viganò » 21/12/2019, 13:55

vanno bene
gli anticorpi sono abbastanza e non deve fare richiamo (come le avevo prospettato)
Buona serata e buone Feste
Dr. Mauro Viganò
Dirigente medico U.O. Epatologia
Ospedale San Giuseppe - Milano

Vanessa
Messaggi: 17
Iscritto il: 11/10/2019, 16:23

Re: Nato da madre con epatite b

Messaggio da Vanessa » 03/03/2020, 20:33

Buona sera
Ho bisogno di un suo parere quindi ora provo a descrivere la mia situazione.
Ho l’epatite b cronica da più di 20 anni (che ho scoperto di essere positiva ),ora ho 41 anni.
Non ho mai fatto nessuna cura ,mi hanno sempre detto che non c’è ne bisogno perché il DNA sotto 2000.
Infatti va da 250-750-1500 circa ,ma 6 mesi fa avevo 4700 (altissimo mai successo prima)quindi ho fatto la biopsia al fegato.
Ora il dottore mi ha spiegato così in parole semplici x farmi capire che ho delle piccole cicatrici e che queste sono misurate da un livello 0-1-2-3-4
Livello 0 non ci sono cicatrici livello 4 è cirrosi.
Io sono livello 1 .
Allora mi hanno consigliato di fare la cura con Vemlidy 25 mg a vita.
Allora io sono molto impaurita X il discorso che è a vita.
Lei cosa mi consiglia ??
Iniziare questa cura ?
Se la inizio non posso più interrompe mi hanno detto.
Quindi ho letto un po’ e questa medicina attacca i reni e le ossa .
Ho paura che come tutte le medicine fermo il virus e mi ritrovo poi con una osteoporosi e insufficienza renale??
Mi hanno spiegato che loro consigliano fermare ora il virus al livello uno che è garantito che non va al secondo livello.
Ups credo che ho scritto un po’ troppo ,non vorrei essere noiosa ,sono solo sconvolta e spaventata di una cura a vita .
Mi scuso x le troppe domande e la ringrazio tanto come sempre.

Buona serata

Dr. Viganò
Messaggi: 1123
Iscritto il: 28/05/2012, 17:02

Re: Nato da madre con epatite b

Messaggio da Dr. Viganò » 04/03/2020, 12:40

buongiorno
da quanto mi dice la sua è un'epatopatia lieve
vemlidy non può essere rimborsato nel suo caso e quindi dovrebbe pagarselo

vi sono antivirali che sebbene usati per lungo tempo non danno problemi ossei o renali
ciò detto per esprimere un giudizio clinico serve necessariamente una visita specialistica
un caro saluto
Dr. Mauro Viganò
Dirigente medico U.O. Epatologia
Ospedale San Giuseppe - Milano

Vanessa
Messaggi: 17
Iscritto il: 11/10/2019, 16:23

Re: Nato da madre con epatite b

Messaggio da Vanessa » 04/03/2020, 21:15

Buona sera
Allora mi sono dimenticata di dirle che attualmente vivo in Svizzera quindi la squadra di medici qui hanno deciso che è opportuno iniziare con il Vemlidy che comunque viene rimborsato al 90% dal assicurazione privata.
Quello che mi spaventa è il fatto che questa cura è X tutta la vita.
In un futuro vorrei comunque tornare in Italia a vivere quindi a sto punto mi troverei senza un assicurazione privata e dovermi pagare da sola questo farmaco che forse non mi potrò permettere e neanche a interrompere la cura .
Sto leggendo un po’ dappertutto sulle cure quindi capisco che c’è ne sono due possibilità.
La prima è con interferone con durata limitata (anche se non tutti rispondono bene)
Ma la mia domanda è? Perché non tentare?
Magari funziona.
Perché andare direttamente con Vemlidy?
Quanto tempo ho x decidere??
Quanto veloce può andare avanti il virus dal mio attuale Livello nr 1 a livello nr 2 ?

Grazie infinite
Cordiali saluti

Dr. Viganò
Messaggi: 1123
Iscritto il: 28/05/2012, 17:02

Re: Nato da madre con epatite b

Messaggio da Dr. Viganò » 05/03/2020, 7:42

Buongiorno
l'interferone è quello che ha maggiori probabilità di ottenere il controllo immunologico sostenuto dopo la fine della cura e la maggior percentuale di perdita dell'HBsAg
peraltro vi sono dei predittori basali e on treatment di risposta
indubbiamente ha effetti collaterali più importanti dell'antivirale
peraltro non è detto che l'antivirale sia per tutta la vita...in una piccola percentuale di pazienti dopo anni di terapia si elimina l'HBsAg

ribadisco che la scelta debba essere fatta discutendo col paziente
la sua epatopatia è lieve e non immagino decorso rapido
Cordiali saluti
Dr. Mauro Viganò
Dirigente medico U.O. Epatologia
Ospedale San Giuseppe - Milano

Vanessa
Messaggi: 17
Iscritto il: 11/10/2019, 16:23

Re: Nato da madre con epatite b

Messaggio da Vanessa » 05/03/2020, 19:02

Buona sera
Intanto grazie mille X la sua cordialità.
Al momento vorrei iniziare la cura con Vemlidy ma come già detto ho tanto paura perché potrebbe essere a vita.
La mia paura più grande ora è che se inizio qui in Svizzera la cura che mi viene passata dall’assicurazione non mi venga più passata dalla mutua trasferendomi nuovamente in Italia, perché prima o poi ho intenzione di ritornare .
La mia domanda è:trattandosi di una continuazione della cura già iniziata da anni che non può essere interrotta ,in questo caso l’Italia la passerebbe?
Perché io non so se potrò permettermi una cura così costosa in un futuro e magari sono costretta a interrompere e fare il peggio di peggio.
Per questi motivi sono molto impaurita a iniziare una cura del genere.
Poi magari il mio virus resterà comunque al livello 1 anche senza una cura (ma questo nessuno me lo può garantire) o magari no .
Mi scuso x tutte le mie domande .
Cordiali saluti

Dr. Viganò
Messaggi: 1123
Iscritto il: 28/05/2012, 17:02

Re: Nato da madre con epatite b

Messaggio da Dr. Viganò » 06/03/2020, 7:55

Buongiorno
non so se la situazione cambierà nei prossimi anni ma ad oggi come le dicevo nel suo caso non sarebbe rimborsabile anche come continuazione di cura
cordiali saluti
Dr. Mauro Viganò
Dirigente medico U.O. Epatologia
Ospedale San Giuseppe - Milano

Rispondi