Viread per epatite B e disturbi intestinali

Rispondi
Simona
Messaggi: 3
Iscritto il: 01/02/2019, 12:22

Viread per epatite B e disturbi intestinali

Messaggio da Simona » 01/02/2019, 13:00

Buongiorno,
Sono una ragazza di 32 anni, dal 2016 sono in terapia con Viread, fino a aprile 2018 non ho avuto disturbi legati all'assunzione del farmaco, poi da maggio 2018 ho iniziato a avere periodi in cui la mattina dopo colazione e dopo assunzione del farmaco, regolarmente iniziavo subito dopo a avere dei crampi addominali e bisogno urgente di andare d'intestino. Le feci sono anche diventati molli ma non sembra diarrea, e' come se avessi L'intestino irritato, mentre un tempo li avevo sempre ben formate che a pulirmi la carta era sempre pulita. Essendo stati dei periodi che si alternavano a quelli normali, non ci ho dato tanto peso e mi sono dimenticata di segnalarlo al mio medico infettivologo durante la visita di settembre 2018. Però poi da ottobre 2018 tutte le mattine sono diventate così, anche se poi dopo evacuato sto bene, non mi sembra normale andare così d'intestino. Inoltre sempre da ottobre la sera e durante la notte ho spesso anche meteorismo e flatulenza. Da gennaio 2019 le feci sono diventate anche molto maleodoranti. La prossima visita infettivologica mi era stata fissata per marzo 2019 e ho chiamato oggi per chiedere di anticiparla ma la dottoressa che mi ha in cura per tutto febbraio non c'è. Essendo un problema legato all'assunzione del Viread, non sono ancora stata dal mio medico di base perché non so se mi direbbe di consultare il medico infettivologo. Ho paura che a lungo andare possa tramutarsi in cancro all'intestino o altre patologie gravi, per questo Vi chiedo se avete avuto casi simili ai miei, e se intanto mi consigliate una visita Gastroenterologica?
Vi ringrazio per la Vs attenzione,
Cordiali Saluti.

Simona

Dr. Viganò
Messaggi: 1123
Iscritto il: 28/05/2012, 17:02

Re: Viread per epatite B e disturbi intestinali

Messaggio da Dr. Viganò » 01/02/2019, 13:46

Buongiorno,
personalmente non ritengo che possa essere il Viread il colpevole dei suoi sintomi

serve fare ulteriori accertamenti tesi ad identificare se si tratti di celiachia, malassorbimento, IBD o più semplicemente di colon irritabile
le consiglio la visita gastroenterologica
Cordiali Saluti
Dr. Mauro Viganò
Dirigente medico U.O. Epatologia
Ospedale San Giuseppe - Milano

Simona
Messaggi: 3
Iscritto il: 01/02/2019, 12:22

Re: Viread per epatite B e disturbi intestinali

Messaggio da Simona » 05/02/2019, 9:01

La ringrazio gentilissimo dottore per la Sua celere risposta, ho prenotato una visita gastroenterologica come da Lei consigliatomi. Le porgo i miei più
Cordiali Saluti.

Simona

Dr. Viganò
Messaggi: 1123
Iscritto il: 28/05/2012, 17:02

Re: Viread per epatite B e disturbi intestinali

Messaggio da Dr. Viganò » 05/02/2019, 10:28

perfetto
mi faccia poi sapere cosa le dicono
cordiali saluti
Dr. Mauro Viganò
Dirigente medico U.O. Epatologia
Ospedale San Giuseppe - Milano

Simona
Messaggi: 3
Iscritto il: 01/02/2019, 12:22

Re: Viread per epatite B e disturbi intestinali

Messaggio da Simona » 15/05/2020, 17:50

Buongiorno Dottore,
Rieccomi dopo un anno di esami e visite, vi riassumo brevemente: ho fatto 2 visite gastroenterologiche e tutti gli esami del sangue e feci per IBD, celiachia, Breath test lattosio, calprotectina fecale, tutti negativi; a agosto 2019 ho fatto la colonscopia con risultato negativo nonostante la preparazione nn molto adeguata per presenza di feci alle pareti intestinali.
Dopo la colonscopia ho avuto fino ai primi di dicembre 2019, circa 3 mesi di feci normali e formate, pensavo che la pulizia intestinale mi avesse risolto il problema, e invece a dicembre ritornarono le feci molli e malessere intestinale, inoltre a metà dicembre ho mangiato un panino kebab la cui insalata forse era infetta da larve di tenia. Comunque da gennaio sono tornata con feci normali, ma il 23 gennaio durante l’evacuazione durante la pulizia ho sentito una specie di gelatina attaccata all’ano e l’ho tirata fuori pensando che fosse la pasta zuccherata della torta di compleanno che nn avevo digerito bene.
Però dopo una settimana si è ripresentata la sensazione di svuotamento incompleto e durante il bidè ho tirato fuori un verme nastriforme che però non si muoveva, e dal ribrezzo l’ho subito gettato nel wc.
Sono andata dal medico che mi ha prescritto Vermox, dopo la terapia ho avuto sempre feci molli, per paura di non aver sterminato il verme, dopo 2 settimane ho rifatto un ciclo di Vermox.
Dopo una settimana ho fatto l’esame parassitologico delle feci con risultato negativo, forse l’ho fatto troppo affrettato ma con l’inizio del Coronavirus pensavo che non avrei più avuto occasione di uscire. Da aprile ad oggi sono tornata con le feci normali. Vorrei chiederLe se secondo Lei potrebbe essere la Tenia la causa di 2 anni di diarree? Ma con la colonscopia non si arrivava fino alla parte di intestino insediata dal verme?
Inoltre prima di iniziare la terapia farmacologica sentivo ogni tanto una sensazione di fastidio o leggero dolore sotto al seno destro, proprio dove c’è il fegato; la dottoressa che mi seguiva per l’epatite B mi ha sempre detto che il fegato di solito se nn sta bene nn ha queste manifestazioni dirette. Dopo aver iniziato la terapia non ho più avuto questo fastidio, però ultimamente si sta ripresentando questo leggero malessere al fegato, potrebbe essere colpa del poco movimento in casa che ha ingrossato il fegato?
Sto pensando di avere una seconda gravidanza ma ho paura che il fegato non stia bene, le transaminasi sono sempre nella norma, l’ecografia va bene, ci sarebbe qualche esame radiologico per vedere se c’è danno al fegato? Nel 2014 ho effettuato la biopsia al fegato, non ricordo precisamente il referto, ma era di grado 1-2, e la dottoressa infettivologa mi ha consigliato di iniziare la terapia.
Mi scuso per il mio lungo racconto scritto male,
Cordiali Saluti.
Simona

Dr. Viganò
Messaggi: 1123
Iscritto il: 28/05/2012, 17:02

Re: Viread per epatite B e disturbi intestinali

Messaggio da Dr. Viganò » 18/05/2020, 8:13

Buongiorno
1) la colonscopia non vede il piccolo intestino
2) il fegato solitamente non determina dolore/fastidio
3) faccia il fibroscan per vedere il grado della stiffness epatica e della steatosi

Cordiali Saluti.
Dr. Mauro Viganò
Dirigente medico U.O. Epatologia
Ospedale San Giuseppe - Milano

Rispondi