Aperto arruolamento sperimentazione nuove molecole cura epatite B

Ultime notizie e aggiornamenti dall'Associazione EpaC Onlus.
Rispondi
Marco
Amministratore
Messaggi: 35
Iscritto il: 11/02/2012, 23:56

Aperto arruolamento sperimentazione nuove molecole cura epatite B

Messaggio da Marco » 09/10/2019, 14:43

Pubblichiamo i dettagli che riguardano l’apertura di uno studio sperimentale per la cura dell’epatite B.
È auspicabile che i diretti interessati risiedano nel Lazio per espressa richiesta del responsabile dello studio, Prof.sa Gloria Taliani.
Tuttavia questo studio vede coinvolti altri 4 centri specialisti, chi pensa di rientrare nei criteri di inclusione può inviare una email a info@epac.it e cercheremo di contattare le strutture più vicine per verificare se l’arruolamento è ancora aperto

Principali criteri di inclusione

Centro/Città: Malattie infettive e tropicali – Policlinico Umberto I (ROMA)
Sperimentazione di fase II
Età: 18-68 anni
Durata del trattamento: 48 settimane, seguite da 48-96 settimane di follow-up
Criteri: HBV-DNA positivo (>2.000 UI/ml se HBeAg negativi, >20.000 IU/ml se HBeAg positivi);
ALT >ULN in due occasioni diverse a distanza di almeno 3 mesi una dall’altra;
Non in trattamento antivirale da almeno 6 mesi o che non hanno mai eseguito un trattamento antivirale;
Non cirrotici

Per maggiori informazioni: Prof. Gloria Taliani gloria.taliani@uniroma1.it


Dettagli dello studio

La clearance dell'antigene di superficie dell'epatite B (HBsAg) è attualmente considerata come associata al migliore controllo dell'infezione da HBV (denominato cura funzionale).
Con le attuali strategie di trattamento, il tasso di clearance dell'HBsAg rimane molto bassa (circa il 3%) anche in caso di trattamento molto prolungato. Inoltre, data la mortalità globale associata all'HBV, è auspicabile ottenere opzioni di trattamento definitive più efficaci che portino a una clearance durevole dell'HBsAg.
JNJ-73763989 è un farmaco antivirale mirato al fegato, somministrato per iniezione sottocutanea, progettato per trattare l'infezione cronica da HBV attraverso il meccanismo di interferenza con l'acido ribonucleico.
JNJ-56136379 è un modulatore di assemblaggio del capside, somministrato per via orale che è stato sviluppato per il trattamento dell'infezione cronica da HBV.
Lo scopo dello studio è valutare l'efficacia, misurata in base alla percentuale di partecipanti che completano lo studio di 48 settimane raggiungendo l’obiettivo virologico che consentirà loro di interrompere il trattamento antivirale alla settimana 48.
Lo studio include: Fase di screening (4 settimane), Fase di intervento in doppio cieco (dal giorno 1 alla settimana 48) e fase di follow-up (48 settimane dopo la fine dell'intervento investigativo con una durata massima di 96 settimane).
La durata della partecipazione individuale allo studio sarà compresa tra 100 e 150 settimane. Sicurezza e tollerabilità (inclusi eventi avversi e eventi avversi gravi, valutazioni di laboratorio, elettrocardiogramma [ECG], segni vitali, esame fisico), efficacia (inclusa clearance HBsAg) e farmacocinetica saranno valutate durante lo studio.

Fase dello studio: Fase II

Criteri di inclusione:
Stabile dal punto di vista medico sulla base di esame fisico, anamnesi, segni vitali, elettrocardiogramma (ECG) allo screening
Infezione da virus dell'epatite B cronica (HBV) con documentazione almeno 6 mesi prima dello screening
Antigene di superficie dell'epatite B (HBsAg) maggiore di (>) 100 unità internazionali per millilitro (UI / mL) allo screening
Indice di massa corporea (BMI) tra 18,0 e 35 chilogrammi per metro quadrato (kg / m ^ 2), estremi inclusi
Misure contraccettive altamente efficaci in atto per le partecipanti di sesso femminile potenzialmente fertili o partecipanti di sesso maschile con partner di sesso femminile fertili
Stadio di fibrosi epatica 0-2 (Metavir) o Fibroscan inferiore a 9 Kilopascal (kPa) allo screening


Criteri di esclusione
Evidenza di infezione da virus dell'epatite A, C, D o E o evidenza di immunodeficienza umana, virus di tipo 1 (HIV-1) o infezione da HIV-2 allo screening
Storia o evidenza di segni / sintomi clinici di scompenso epatico inclusi ma non limitati a: ipertensione portale, ascite, encefalopatia epatica, varici esofagee o eventuali anomalie di laboratorio che indicano una ridotta funzionalità epatica come definito nel protocollo
Evidenza di epatopatia con eziologia non HBV
Segni di carcinoma epatocellulare (HCC)
Anomalie di laboratorio significative come definite nel protocollo allo screening
Partecipanti con una storia di malignità entro 5 anni prima dello screening
Ritmo sinusale anomalo o parametri ECG allo screening come definito nel protocollo
Storia o aritmia cardiaca attuale o storia o evidenza clinica di malattia cardiaca significativa o instabile
Partecipanti con qualsiasi malattia attuale o precedente per la quale, a giudizio dello sperimentatore e / o dello sponsor, la partecipazione non sarebbe nell'interesse superiore del partecipante
Storia di o attuale malattia della pelle clinicamente significativa o eruzione da farmaco
Allergie, ipersensibilità o intolleranza note a JNJ-73763989 e JNJ-56136379 o ai loro eccipienti
Controindicazioni all'uso di entecavir (ETV), tenofovir disoproxil fumarato (TDF) o tenofovir alafenamide (TAF) per le informazioni locali di prescrizione
I partecipanti che hanno assunto qualsiasi terapia non sono consentiti
Partecipanti donne in gravidanza, in allattamento o che stanno pianificando una gravidanza mentre si sono iscritte a questo studio o entro 90 giorni dall'ultima dose dell'intervento di studio
Partecipanti maschi che hanno in programma di generare un figlio mentre sono iscritti
Partecipanti che hanno avuto o pianificato un intervento chirurgico importante (ad esempio, che richiedono l'anestesia generale) o che hanno ricevuto un trapianto di organi
Partecipanti vulnerabili (esempio, persone carcerate)
Admin

Rispondi