Forte necessità sostegno psicologico..

Se desideri presentarti, far conoscere la tua esperienza, questo è il forum per te.
Confusa
Messaggi: 13
Iscritto il: 24/10/2014, 10:27

Forte necessità sostegno psicologico..

Messaggio da Confusa » 24/10/2014, 11:05

Ciao a tutti,
Sono Elga..premetto che non sono io affetta da epatite c, bensì il mio "compagno" e la cosa mi ha gettato fortemente nello sconforto..z
Per capire le mie tempeste interiori, vi racconto brevemente la mia storia...
Amo quest'uomo tantissimo, per lui ho stravolto la mia vita, senza purtroppo averne nulla in cambio, solo tante tante delusioni e continui abbandoni...dopo il primo anno idilliaco in cui ci giuravamo amore eterno, alcune vicissitudini della vita l'hanno fatto allontanare da me, per carità, cose altamente superabili, soprattutto lottando insieme, ma lui ha visto bene di andarsene lasciandomi in una valle di lacrime, sola, con la realizzazione che fino ad allora, tutte quelle belle parole d'amore non avevano il minimo fondamento...nel frattempo si mette anche con un'altra donna alla velocità della luce, un grandissimo colpo per me...
Dopo qualche mese dal nostro allontanamento, è ritornato da me pur rimanendo con l'altra e con la quale sta tutt'ora...purtroppo io l'ho riaccolto in quanto fortemente innamorata e abbiamo questa "relazione" da tre anni...lui non vuole lasciarla in quanto motivato fa forti interessi (anche se lui non l'ammette) ma allo stesso tempo nei miei cofronti non lascia speranza di un futuro insieme...io sto molto male ma non riesco a separarmi da lui vivendo nella speranza che cambi qualcosa..
Da poco lui ha scoperto di avere l'epatite c, e la cosa mi ha gettato in profondo sgomento perché ho temuto di averla anch'io..ma finora i test sono negativi...da allora però io ho evitato di avere rapporti sessuali con lui per timore di trasmissione perché ho anche un figlio a cui rendere conto..
Sto cercando di cavarmela con degli escamotage per non dirgli in faccia che è per quello che non abbiamo più rapporti, per non farlo sentire malato...allo stesso tempo anche proponendogli il profilattico avrei lo stesso risultato in quanto non l'abbiamo mai usato...

Confusa
Messaggi: 13
Iscritto il: 24/10/2014, 10:27

Re: Forte necessità sostegno psicologico..

Messaggio da Confusa » 24/10/2014, 11:09

Ora quello che vi chiedo: anche se il contagio tramite rapporto sessuale è a rischio minimo, posso io a vostro parere rischiare la mia salute anche all1% per quest'uomo che continuamente mi abbandona? Potrei mai perdonarmi di essermi ammalata per non aver saputo dire no a quest'uomo?

krox
Messaggi: 12
Iscritto il: 24/10/2014, 22:39

Re: Forte necessità sostegno psicologico..

Messaggio da krox » 24/10/2014, 22:50

Ciao Confusa :)
La risposta alla tua domanda è NO

Avatar utente
Letizia
Messaggi: 2254
Iscritto il: 09/10/2011, 13:15

Re: Forte necessità sostegno psicologico..

Messaggio da Letizia » 24/10/2014, 23:30

Ciao Confusa,

non so come tu abbia portato avanti una relazione così fin'ora, alle tue domande solo tu puoi rispondere io posso solo darti un consiglio personale.. non ne vale la pena davvero !!

Svegliati.. se con cambia lui cambia e tronca tu... altrimenti amalo con tutto quello che comporta..virus o non virus.
E poi ci lamentiamo :timido:

Tanti auguri per tutto quanto. Lety
1a/b 48 sett. (pegasys + riba)
start 1.10.2011
end 25.08.2012
08.2014 : negativo :)

Confusa
Messaggi: 13
Iscritto il: 24/10/2014, 10:27

Re: Forte necessità sostegno psicologico..

Messaggio da Confusa » 25/10/2014, 9:00

Ciao Crox, ciao Letizia,
Grazie per le vostre risposte...
Letizia, l'ho portata avanti finora perché non riesco a staccarmi da lui, lo amo troppo e sono sola, sono attaccata a lui e al ricordo di quello che mi ha dato in passato, e spero che tutto possa tornare come prima..
NON mi sento amata, a volte ha qualche sprazzo di affetto, ma quando ho bisogno di lui, non c'è mai..
Tra noi c'è una forte attrazione fisica, in passato mi facevo "bastare" quella, ora con la malattia ho avuto un blocco che non ho nemmeno il coraggio di dirgli per timore di farlo sentire malato, e per non essere additata da lui come "codarda" e di conseguenza mettere in luce quell'altra che ha continuato a stargli vicino anche perché lei è nella posizione di compagna ufficiale.
Se fossi stata io la sua compagna ufficiale non avrei esitato un attimo nel continuare a stargli accanto, assumendomi tutti i rischi che comporta, ma ALMENO aveva un senso, lo amavo, mi amava, e sappiamo che l'amore non conosce ostacoli e sfonda tutte le porte.
Invece nella mia posizione attuale mi metto a rischio di contagio per cosa???? Per essere abbandonata alla prima occasione, per farmi Natale, Pasqua e tutte le feste comandate da sola, per disperarmi che ha scelto un'altra, ecc.
So che se mi ammalassi x colpa sua nella situazione attuale non me lo perdonerei mai...
Poi mi dico: basta un profilattico e vai avanti fino a che resisti, fino a che avrai il coraggio che ti manca ORA di dire basta...ma un profilattico da garanzie al 100%?

Confusa
Messaggi: 13
Iscritto il: 24/10/2014, 10:27

Re: Forte necessità sostegno psicologico..

Messaggio da Confusa » 25/10/2014, 9:15

Con un profilattico escludo tutti i rischi? Potrei sentirmi tranquilla? E come glielo dico visto che non l'abbiamo mai usato?

Runner63
Messaggi: 141
Iscritto il: 04/09/2014, 21:58

Re: Forte necessità sostegno psicologico..

Messaggio da Runner63 » 25/10/2014, 10:26

..
Ultima modifica di Runner63 il 13/02/2015, 23:38, modificato 1 volta in totale.

Confusa
Messaggi: 13
Iscritto il: 24/10/2014, 10:27

Re: Forte necessità sostegno psicologico..

Messaggio da Confusa » 25/10/2014, 12:22

Cara Runner essendo un grande egoista, perennemente vittima, privo di empatia, accetterebbe il mio punto di vista ma so che dentro di se sarei una grande delusione x lui, sai, dopo avergli professato tanto amore lo abbandono dopo aver saputo della malattia, allora penserebbe che anch'io non ero sincera...
Purtroppo io non sono ancora pronta a dirgli addio per cui la mio priorità in questo momento è gestire il sesso con la malattia...finora sono riuscita a procrastinare con mille scuse e mi chiedo come lui non sia ancora arrivato a capire il perché...ma so che non posso farlo ancora a lungo...
Mi sono rivolta in questo forum per capire da voi che convivete con la malattia in prima persona o per via del vostro partner, se il rischio che corro col profilattico è basso o nullo, quindi tale da portare avanti la storia senza troppi problemi fino a quando sarò pronta all'allontanamento...o se dato il rapporto assolutamente precario e il rischio che magari rimane anche utilizzando protezioni, non ho altra scelta che dirgli addio..
Vi prego aiutatemi..

Avatar utente
IGLIF
Messaggi: 1185
Iscritto il: 23/01/2010, 18:16
Località: Castiglione del Lago (Pg)

Re: Forte necessità sostegno psicologico..

Messaggio da IGLIF » 25/10/2014, 12:51

Ciao Confusa,
in amore c'è sempre chi vince e chi perde. Di solito chi ama di più è quello/a che soffre...
le tue parole non mi sorprendono, anche perchè vivi una situazione che nel bene e nel male ti procura emozioni. Troppo il prezzo che paghi per colmare la tua solitudine. In tutta onestà, il mio parere è che devi accettare (se davvero ti fa stare meglio), questo triangolo! La sua malattia non rappresenta alcun rischio di contagio se protetti. Sono stupito che non trovi argomenti convincenti per giustificare il profilattico (di solito le donne sono maestre nel giustificare emergenze legate agli innumerevoli problemi ginecologici). le frequenti "candide" per esempio, consigliano appunto l'uso di adeguate precauzioni igieniche...
Col tempo, e quando ti sentirai protetta da rinnovata sicurezza, sono sicuro che ti guarderai indietro e saprai dare le risposte che oggi non trovi. Il tuo "pseudo" compagno è un uomo fortunato ad aver costretto 2 donne a condividere questa storia. O è speciale lui, o siete sciocchine entrambe....
Un insano egoismo (del tuo compagno) talvolta procura insani gesti.
P.S. quanti anni hai confusa e se non esagero, puoi dirmi cosa fai?
genotipo 1b scoperto nel 2002...poi 2a nel 2015
1°terapia 12 febbraio 2010
6 MESI DI TERAPIA (NEGATIVO AL 5°) STOP TERAPIA PER SOPRAGGIUNTI PROBLEBI...
relapse dopo 4 mesi
22 febbraio 2016 inizio nuova terapia (Daklinza/Sovaldi) 12 settimane

Confusa
Messaggi: 13
Iscritto il: 24/10/2014, 10:27

Re: Forte necessità sostegno psicologico..

Messaggio da Confusa » 25/10/2014, 15:46

Ciao Iglif,
Grazie, mi hai fatto sentire in un certo senso "capita"!
So che è la persona più sbagliata per me ma non sono pronta ad allontanarlo, credo di aver sviluppato una sorta di dipendenza affettiva, oltre che una sfida con quell'altra, oltre l'infinito amore che sento di provare per lui....
Il profilattico non l'abbiamo mai usato...quindi la mia richiesta in questo momento ricondurrebbe a nient'altro che la malattia...ho paura di farlo sentire malato, diverso, non accettato...magari capirebbe all'improvviso il perché sono mesi che non faccio capitare "l'occasione" di fare l'amore...temo che l'altra in quanto compagna ufficiale magari non gli richieda il profilattico in quanto priva del timore di contagio...tanto che ha da perdere lei...anzi, al massimo si curano insieme...
Iglif, si in un certo senso è un uomo fortunato perché è amato follemente da entrambe e nessuna vuole mollare la presa..ma NON è lui ad essere speciale, bensì noi che definirci sciocchine è troppo poco...avrei aggettivi molto più pesanti...lui è solo molto bravo a farti sentire amata desiderata e il centro del suo mondo, bluffando fino a che si rende conto che per un motivo o per un altro non vai più bene x lui e si cerca velocemente una situazione migliore...purtroppo in soggetti come me (e credo anche quella) riesce talmente a toccarti l'anima che staccarti da lui o dall'idea che ti sei fatta di lui è pressoché impossibile.

Rispondi