Aminoacidi ramificati (BCAA)

Integratori, prodotti erboristici, medicina alternativa di supporto
Rispondi
Live is a killer
Messaggi: 15
Iscritto il: 21/02/2015, 9:58

Aminoacidi ramificati (BCAA)

Messaggio da Live is a killer » 26/04/2015, 21:09

Ho letto che gli aminoacidi ramificati possono favorire il recupero della massa magra che l'epatite cronica sta consumando... Siccome vado in palestra e sono in attesa delle nuove terapie, secondo voi potrei integrare per il recupero, a dosi minime, con aminoacidi bcaa?
Dicono che possono aiutare a stare meglio... Qualcuno ha info al riguardo?
Thanks

santa
Messaggi: 1158
Iscritto il: 13/02/2015, 17:54
Località: valenzano (Bari)

Re: Aminoacidi ramificati (BCAA)

Messaggio da santa » 27/04/2015, 5:30

Premetto che non essendo medico il mio è solo un parere personale.
Un buon dietologo può consigliare una dieta ad hoc senza ricorrere ad integratori che potrebbero anche appesantire le funzioni del fegato.
Per la massa muscolare le proteine nobili sono indicate...come anche quelle vegetali dei legumi o quelle della frutta secca.Sono le proporzioni all interno di un pasto
Che regolano il tutto e formano la massa .....
Questo è quello che devo fare anche io perché ho perso chili...
Ciao Santa

santa
Messaggi: 1158
Iscritto il: 13/02/2015, 17:54
Località: valenzano (Bari)

Re: Aminoacidi ramificati (BCAA)

Messaggio da santa » 27/04/2015, 5:35

Ho dimenticato di dirti che in natura c è il fieno greco che aiuta la massa....e un buon naturopata può consigliarti altri integratori naturali .....che però vanno studiati caso per caso...che aiutano anche il fegato.

Avatar utente
angel.lv
Messaggi: 7
Iscritto il: 24/02/2016, 12:35

Re: Aminoacidi ramificati (BCAA)

Messaggio da angel.lv » 25/02/2016, 13:13

Io avevo provato a prendere i BCAA, ma troppo forti per il mio stomaco, dato che soffro di reflusso gastroesofageo. L'integratore che prendo invece è la glutammina, che sarebbe l'amminoacido più abbondante del corpo umano. Oltre ad avere effetti benefici sul sistema digestivo, ha un ruolo importante sull'attività immunitaria.

verdefoglia
Messaggi: 1
Iscritto il: 10/05/2014, 12:24

Re: Aminoacidi ramificati (BCAA)

Messaggio da verdefoglia » 16/05/2016, 17:16

Proprio oggi ho postato una domanda su "l'esperto risponde" inerente gli aminoacidi ramificati, la differenza tra due prodotti (Aminotrofic e Friliver Sport) e, più in generale ho chiesto l'effettiva utilità terapeutica dell'utilizzo quotidiano degli aminoacidi in malati di cirrosi avanzata, dato il costo non indifferente dei vari prodotti sul mercato, venduti come integratori e quindi a totale carico del malato.
Premetto che io ho conosciuto gli aminoacidi durante un ricovero dovuto ad uno scompenso successivo ad una chemioembolizzazione per HCC.
Tale scompenso comprendeva anche un significativo aumento dell'ammonio nel sangue con i relativi sintomi.
Mi furono fatte quotidiane flebo contenenti appunto questi aminoacidi ramificati.
Una volta dimessa la dottoressa che mi seguiva mi ha consigliato di proseguire l'assunzione di aminoacidi prendendo due bustine al giorno di Friliver Sport.
Per un paio di mesi ho continuato ad assumerli regolarmente poi, a causa anche del costo ho interrotto.
Devo dire che la risposta dell'esperto,un prof.del reparto di gastroenterologia di Bergamo, mi ha dato in un certo senso ragione.
Nel senso che il medico ha scritto che gli aminoacidi ramificati vengono utilizzati per trattare e prevenire episodi di encefalopatia ma che non ci sono allo stato attuale ricerche o studi scientifici riconosciuti che dimostrino che abbiano un effetto terapeutico di altro tipo sul fegato in cirrosi.
Quindi superato lo scompenso, valori rientrati stabilmente nella norma, probabilmente non avrebbe avuto molto senso continuare ad assumere aminoacidi che, ribadisco, hanno un costo non indifferente.

Rispondi