risarcimento danni trasfusione infetta

Domande generali sull'indennizzo. Risponde l'Associazione EpaC Onlus
Avatar utente
Annina
Messaggi: 10374
Iscritto il: 06/11/2007, 19:35
Località: Torino-Roma

Re: risarcimento danni trasfusione infetta

Messaggio da Annina » 17/03/2017, 13:36

Ciao Sirio
premetto che avendo un mandato con un avvocato è a lui che dovete fare queste domande, lo pagate per questo.
Mi vengono alcuni pensieri su come sia stata seguita, in generale, tua madre..
da come dici non è mai stata trattata.. ora, le percentuali di riuscita con le vecchie terapie variavano in base al genotipo ma non vi era nessun genotipo che di partenza non funzionava, a meno che per qualche altra ragione non fosse indicata per lei.. le nuove terapie si usano da più di 2 anni e non sono in sperimentazione, sono effettive, registrate ed autorizzate.. mi vien da pensare che parlando di "asintomatica" tu intenda che mamma non ha un danno al fegato (asintomatica lo è sempre..) e per questo motivo lo specialista che la segue non le ha ancora proposto la nuova terapia che è stata erogata fino ad oggi solo ai cirrotici e pre cirrotici.. (al policlinico ci sono ottimi medici quindi penso sia questa la motivazione)
se così fosse, se mamma non avesse un effettivo danno al fegato è stato (perdonami la franchezza) un pò un azzardo fare la causa.. lasciamo perdere i danni morali che, se non hai una forte depressione con conseguente documentazione di psicologo o psichiatra, è praticamente impossibile quantificare (e comq, parlandoti da paziente, ti dico che i soldi non ci ridaranno mai quello che ci hanno tolto),..quali altri danni ha avuto? Ha delle malattie extraepatiche? ha altre problematiche che possono essere correlate? se pensi che quasi l'80% delle donne in menopausa sono carenti di vitamina D converrai con me che non è facile dimostrare un nesso diretto (nonostante tra le cause sappiamo bene ci sia anche l'insufficienza epatica.. ma non è l'unica nè la principale a maggior ragione se non abbiamo un danno al fegato)
a maggior ragione oggi che viene scorporato l'indennizzo preso e quelli che prenderà.. si rischia di dovergliene in dietro!
..valutate bene tutto nella complessità del discorso..
Annina - Moderatore non medico
grazie per voler compilare i SONDAGGI

Per Consulenze Mediche utilizzare L'Esperto Risponde

geno 2a/2c
ultimo esame 10 anni post tera negativo!! :)

LuciaS
Messaggi: 2
Iscritto il: 17/03/2017, 11:23

Re: risarcimento danni trasfusione infetta

Messaggio da LuciaS » 17/03/2017, 16:19

Annina ha scritto:
17/03/2017, 13:36
Ciao Sirio
premetto che avendo un mandato con un avvocato è a lui che dovete fare queste domande, lo pagate per questo.
Mi vengono alcuni pensieri su come sia stata seguita, in generale, tua madre..
da come dici non è mai stata trattata.. ora, le percentuali di riuscita con le vecchie terapie variavano in base al genotipo ma non vi era nessun genotipo che di partenza non funzionava, a meno che per qualche altra ragione non fosse indicata per lei.. le nuove terapie si usano da più di 2 anni e non sono in sperimentazione, sono effettive, registrate ed autorizzate.. mi vien da pensare che parlando di "asintomatica" tu intenda che mamma non ha un danno al fegato (asintomatica lo è sempre..) e per questo motivo lo specialista che la segue non le ha ancora proposto la nuova terapia che è stata erogata fino ad oggi solo ai cirrotici e pre cirrotici.. (al policlinico ci sono ottimi medici quindi penso sia questa la motivazione)
se così fosse, se mamma non avesse un effettivo danno al fegato è stato (perdonami la franchezza) un pò un azzardo fare la causa.. lasciamo perdere i danni morali che, se non hai una forte depressione con conseguente documentazione di psicologo o psichiatra, è praticamente impossibile quantificare (e comq, parlandoti da paziente, ti dico che i soldi non ci ridaranno mai quello che ci hanno tolto),..quali altri danni ha avuto? Ha delle malattie extraepatiche? ha altre problematiche che possono essere correlate? se pensi che quasi l'80% delle donne in menopausa sono carenti di vitamina D converrai con me che non è facile dimostrare un nesso diretto (nonostante tra le cause sappiamo bene ci sia anche l'insufficienza epatica.. ma non è l'unica nè la principale a maggior ragione se non abbiamo un danno al fegato)
a maggior ragione oggi che viene scorporato l'indennizzo preso e quelli che prenderà.. si rischia di dovergliene in dietro!
..valutate bene tutto nella complessità del discorso..
Ciao Annina, ti ringrazio per la risposta.
Mi sono informato, il genotipo è di tipo 1a, fortunatamente per adesso è dormiente.
Da quello che ricordo Lucia non ha potuto sottoporsi alle vecchie terapie poiché fortemente intollerante all'interferone.
Malgrado ciò il grado di fibrosi al fegato al 2015 non era sufficientemente elevato da destare allarme. Al di sotto del valore 7.
Sulla più recente terapia, quella che debella il virus dell'hcv, non intendevo dire fosse ancora in sperimentazione, ma l'ultima sperimentata, nel caso di Lucia quella terapia dovrebbe iniziare nel corso di questo anno, in accordo con l'epatologa.
Faccio tesoro di tutto ciò che mi hai scritto e valuterò bene prima di prendere una decisione. Al di là dei soldi e della giustizia il danno subito è grande sia a livello personale sia nei rapporti familiari, L'umiliazione ricevuta non sarà mai risarcita abbastanza.
A presto

Mauro62
Messaggi: 62
Iscritto il: 28/10/2013, 14:16

Re: risarcimento danni trasfusione infetta

Messaggio da Mauro62 » 19/03/2017, 17:41

Annina ha scritto:
02/03/2017, 11:29
Andrea normalmente dalla notifica (se non si sono appelli) il termine del pagamento è di 2 anni..
visto che mi par di capire che il tuo avvocato faccia il vago (ma l'hai già pagato per caso?) io fossi in te proverei a contattare direttamente il ministero.. armati solo di un pò di pazienza..
ti lascio il link con i contatti http://www.salute.gov.it/portale/minist ... 210&flag=P
Ciao Annina, ciao a tutti.
In merito ai contatti del Ministero di cui sopra per cercare di sapere qualcosa relativamente alla propria pratica, per curiosità.....c'è qualcuno di voi che sia realmente riuscito a mettersi in contatto e a parlare direttamente con qualcuno dei suddetti uffici? Io una sola volta sono riuscito, casualmente perché era/è sempre occupato, a parlare con qualcuno delle informazioni di carattere generale al n.06 59942425, il quale mi ha rimandato a telefonare il Martedì dalle 10,00 alle 12,00 al n. 06 59942318 e chiedere della Sig.ra Pagano: dunque sono circa due mesi che puntualmente il martedì all'orario indicato chiamo questo numero e, se non è da subito occupato, risponde la voce automatica che dice che gli operatori sono tutti occupati e di attendere o riprovare! io un paio di volte sono rimasto in linea (col vivavoce mentre facevo altre cose) per circa due ore, appunto dalle 10 alle 12, e c'era sempre la voce automatica che mi diceva di attendere o di riprovare, poi si stacca da solo. Penso proprio che non risponde e non risponderà mai nessuno e che sia impossibile dialogare con qualcuno dell'ufficio L. 210/92. Qualcuno di voi c'è mai riuscito? Tra le altre cose ho inviato due volte tramite mia PEC una email, per richiedere informazioni sulla mia pratica, alla PEC indicata del ministero, la stessa che ho sulla lettera che lo stesso Ministero mi ha inviato, ma non mi hanno mai degnato di una risposta (da novembre 2016 ad oggi)! Funziona così?? Voi avete esperienza in merito? Vi ringrazio e vi saluto cordialmente. Mauro
P.S. Se mi dovesse succedere qualcosa che non sia legata alla EC, quello che ho maturato di arretrati ma che non ho percepito almeno viene riconosciuto alla mia famiglia? O ritardano i pagamenti perché aspettano che la gente muoia per altre cause per non pagare nulla?
Genotipo 2a/2c
Viremia al 10/09/13 1.940.000
Inizio cura: 16/09/13 Pegasys 180 + Rebetol 200 6 al dì
Viremia al 15/10/13 NON RILEVABILE
Fine cura: Marzo 2014

ilenias85
Messaggi: 19
Iscritto il: 28/03/2017, 22:54

Re: risarcimento danni trasfusione infetta

Messaggio da ilenias85 » 28/03/2017, 23:11

Ciao a tutti... voglio condividere la storia della mia famiglia e di mio fratello!
Mio fratello è nato nel 1976 e ha dovuto subire ben 5 trasfusioni, nel 2007 scopre di avere l'epatite c, a marzo del 2009 subisce trapianto di fegato, purtroppo inutile, in quanto nel aprile 2010, mio fratello è deceduto all'età di 33 anni! Mentre era in vita abbiamo fatto domanda di indennizzo della legge 210/92, che però non ha ricevuto alcun pagamento quando era in vita, però nel ottobre 2011 otteniamo il pagamento una tantum, decidiamo di fare causa al ministero nel 2013, dopo varie udienze, a giugno 2015 arriva sentenza del tribunale di Milano che condanna il ministero a pagare circa 700mila€, ovviamente si sono appellati.... a novembre 2016 si sono fatti sentire loro per trovare un accordo ( l'accordo per loro era lo scomputo dei 77mila€ e di togliere la clausola di pagare entro 30 giorni) accettiamo e poi sono apriti nel nulla!!!! C'era da depositare le memorie entro il 26 marzo 2017, così il nostro avvocato ha fatto, di loro neanche l'ombra! A giorni dovrebbe uscire la sentenza della corte di appello di Milano..... la mia domanda è, se la sentenza è positiva, pagheranno finalmente e se è si entro quanto tempo? Vi ringrazio anticipatamente. Ilenia

Avatar utente
Annina
Messaggi: 10374
Iscritto il: 06/11/2007, 19:35
Località: Torino-Roma

Re: risarcimento danni trasfusione infetta

Messaggio da Annina » 29/03/2017, 11:08

ciao Mauro,
la regola vuole che ciò che ci viene riconosciuto di diritto e non percepiamo (per rallentamenti burocratici) in caso di decesso viene dato agli eredi.
lo so.. comunicare con le pubbliche amministrazioni è come vincere un terno al lotto.. purtroppo non ho altri recapiti da darti..

ilenia ho girato la tua domanda, appena mi rispondono lo posto
Annina - Moderatore non medico
grazie per voler compilare i SONDAGGI

Per Consulenze Mediche utilizzare L'Esperto Risponde

geno 2a/2c
ultimo esame 10 anni post tera negativo!! :)

ilenias85
Messaggi: 19
Iscritto il: 28/03/2017, 22:54

Re: risarcimento danni trasfusione infetta

Messaggio da ilenias85 » 29/03/2017, 13:50

Grazie annina, attendo. Voglio giustizia nei confronti di mio fratello! Le ultime parole di mio fratello sono state: dovete fargliela pagare a sti assassini!

ilenias85
Messaggi: 19
Iscritto il: 28/03/2017, 22:54

Re: risarcimento danni trasfusione infetta

Messaggio da ilenias85 » 29/03/2017, 20:46

Scusate a giugno 2016 la sentenza del tribunale di Milano, non 2015... errore di digitazione

Mauro62
Messaggi: 62
Iscritto il: 28/10/2013, 14:16

Re: risarcimento danni trasfusione infetta

Messaggio da Mauro62 » 30/03/2017, 8:41

Annina ha scritto:
29/03/2017, 11:08
ciao Mauro,
la regola vuole che ciò che ci viene riconosciuto di diritto e non percepiamo (per rallentamenti burocratici) in caso di decesso viene dato agli eredi.
lo so.. comunicare con le pubbliche amministrazioni è come vincere un terno al lotto.. purtroppo non ho altri recapiti da darti..

ilenia ho girato la tua domanda, appena mi rispondono lo posto
Ciao Annina, grazie! Pazientiamo allora.... :muro:
Genotipo 2a/2c
Viremia al 10/09/13 1.940.000
Inizio cura: 16/09/13 Pegasys 180 + Rebetol 200 6 al dì
Viremia al 15/10/13 NON RILEVABILE
Fine cura: Marzo 2014

Avatar utente
Annina
Messaggi: 10374
Iscritto il: 06/11/2007, 19:35
Località: Torino-Roma

Re: risarcimento danni trasfusione infetta

Messaggio da Annina » 30/03/2017, 10:04

Ciao Ile
allora così mi dicono.. :)
"Con sentenza che non viene più appellata (passata ingiudicata), pagano dopo due anni o tre al massimo dal momento della notifica della sentenza."
Per avere le tempistiche più reali dovresti comunicare con il ministero....
Annina - Moderatore non medico
grazie per voler compilare i SONDAGGI

Per Consulenze Mediche utilizzare L'Esperto Risponde

geno 2a/2c
ultimo esame 10 anni post tera negativo!! :)

ilenias85
Messaggi: 19
Iscritto il: 28/03/2017, 22:54

Re: risarcimento danni trasfusione infetta

Messaggio da ilenias85 » 30/03/2017, 10:26

Ciao annina, ma parli di sentenza corte d appello o del tribunale di Milano? Perché ancora la sentenza della corte di appello non è stata emessa, abbiamo in mano solo sentenza del tribunale di Milano di giugno 2016. Grazie. Ilenia

Rispondi