Proposta di inserimento degli inibitori della proteasi

Ultime notizie e aggiornamenti dall'Associazione EpaC
Rispondi
Marco
Messaggi: 81
Iscritto il: 01/02/2009, 14:36

Proposta di inserimento degli inibitori della proteasi

Messaggio da Marco » 09/01/2013, 12:39

Uno degli obiettivi statutari di EpaC onlus è quello di agevolare le sperimentazioni di nuovi farmaci per pazienti con HCV, con particolare riguardo ai “pazienti difficili da trattare”.

Con questo spirito abbiamo inviato all’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) la richiesta di inserire i nuovi inibitori della proteasi Telaprevir e Boceprevir nell’elenco delle specialità medicinali ai sensi della legge 648/96 per le seguenti indicazioni:

Terapia antivirale di associazione con PEG-Interferone/ribavirina nei pazienti adulti affetti da Epatite C genotipo 1, con recidiva dell’infezione dopo il trapianto di fegato

In altre parole abbiamo chiesto che i nuovi inibitori siano rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale anche se non hanno ancora ricevuto l’autorizzazione al commercio, basandosi sulle sperimentazioni cliniche tuttora disponibili.

I trapiantati di fegato con recidiva da HCV sono pazienti più vulnerabili di altri e sono esposti a un rischio elevato se non bloccano la re-infezione dell’organo trapiantato.

Ci auguriamo che il nostro appello sia accolto da AIFA.

Leggi il documento integrale

La redazione di EpaC
Admin

Avatar utente
pasquale68
Messaggi: 2442
Iscritto il: 30/03/2007, 18:44
Località: torino

Re: Proposta di inserimento degli inibitori della proteasi

Messaggio da pasquale68 » 11/01/2013, 11:28

Ottimo...grazie di cuore...
Terza terapia....5 copegus+vitamina D+pegasys 180...4 anni POST TERAPIA:NEGATIVO!!!

Avatar utente
daniRM
Messaggi: 1990
Iscritto il: 28/03/2007, 18:53
Località: Roma/Torino

Re: Proposta di inserimento degli inibitori della proteasi

Messaggio da daniRM » 11/01/2013, 13:16

Ottima iniziativa .. sarebbe da estendere anche ai pazienti difficili da trattare anche se non hanno ancora subito il trapianto di fegato .. magari bloccando l'infezione potrebbero evitarsi alcuni interventi (parlo dei trapianti) che sono sempre rischiosi e con costi altissimi per il SSN, molto più alti di una terapia. Parere personale e necessità personale.
D'altra parte, se è una terapia che un trapiantato potrebbe sopportare, perchè non potrebbe essere adatta a un soggetto non trapiantato?
Grazie e ciao.
1° tentativo 2009 - non-responder
2° tentativo 2010 - Pegasys 180 + 5 Rebetol - Interrotta al 4° mese
1b - in lista trapianti

Avatar utente
roberto
Messaggi: 3362
Iscritto il: 07/03/2009, 13:51
Località: vicenza

Re: Proposta di inserimento degli inibitori della proteasi

Messaggio da roberto » 11/01/2013, 17:31

Grazie EPAC
genotipo 3a RNA 100°000
inizio prima terapia 17/9/2010
negativo dal 1° mese di terapia
2018 ancora negativo

Rispondi